Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaPorto › Porto Canale: i sindacati non ci stanno
Red 3 settembre 2020
Porto Canale: i sindacati non ci stanno
«È incredibile e inaccettabile la reazione di rifiuto da parte di Contship alla richiesta di sindacati e istituzioni di prorogare di sei mesi la cassa integrazione straordinaria per le lavoratrici e i lavoratori», dichiarano il segretario confederale della Cisl Andrea Cuccello e il segretario generale Fit-Cisl Salvatore Pellecchia


CAGLIARI - «E' incredibile e inaccettabile la reazione di rifiuto da parte di Contship alla richiesta di sindacati e istituzioni di prorogare di sei mesi la cassa integrazione straordinaria per le lavoratrici e i lavoratori del Porto Canale di Cagliari. Così si mette a serio rischio il lavoro fatto in questi mesi per salvare i 200 posti di lavoro e trovare un nuovo player che investa in questo importante scalo». Così dichiarano il segretario confederale della CislAndrea Cuccello e il segretario generale Fit-Cisl Salvatore Pellecchia dopo la riunione di martedì sera, in videoconferenza, con i Ministeri dello Sviluppo economico, del Lavoro e dei Trasporti, la Regione autonoma della Sardegna, i sindacati nazionali e regionali e la stessa Contshi [LEGGI].

«Nonostante la disponibilità dei livelli istituzionali a ricercare soluzioni per mantenere i livelli occupazionali in una regione già fortemente colpita dalla crisi economico-finanziaria degli scorsi anni, i lavoratori finiranno comunque in Naspi, l’indennità di disoccupazione, e si perderanno altri posti di lavoro. Siamo rimasti allibiti – proseguono Cuccello e Pellecchia – nell’udire le ragioni di questa scelta distruttiva della società, la principale delle quali è che in questi giorni non è stato possibile raggiungere tutti gli azionisti di Contship, soprattutto quelli tedeschi, e poiché le regole interne dell’azienda non permettevano di decidere senza consultare l’azionariato e i pochi azionisti raggiunti avevano rifiutato la proroga della cigs allora la società stessa ha deciso per il no».

«Come Cisl e come Fit-Cisl a tutti i livelli stigmatizziamo la scelta irresponsabile di Contship, ma siamo tuttavia convinti che c’è ancora tempo come dimostrano altri casi precedenti. Chiediamo pertanto un ulteriore spazio per la trattativa con la società e le istituzioni sottolineando che non ci sono costi da addebitare alla stessa Contship e che le parti in causa hanno tutto da guadagnare dalla proroga della cisg che può ancora essere fatta. Tale prolungamento è preziosissimo perché darebbe più tempo per intervenire a nuovi potenziali player che vogliano investire nel Porto Canale, visto che nei mesi scorsi il Covid-19 ha rallentato di molto le possibilità di confronto», concludono i sindacalisti.
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)