Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaPesca › Pesca e commercio di ricci: un mese di operazioni
Red 23 febbraio 2021
Pesca e commercio di ricci: un mese di operazioni
Il Corpo forestale e di vigilanza ambientale-Servizio Ispettorato di Cagliari illustra i numeri delle operazioni effettuate in febbraio nel capoluogo regionale e nell´hinterland. Elevate sanzioni per 70.400euro


CAGLIARI - Attività di controllo sul prelievo e commercializzazione di ricci di mare e polpa di ricci programmata ad ampio raggio nel mese di febbraio a Cagliari e nell’hinterland dal Corpo forestale e di vigilanza ambientale-Servizio Ispettorato di Cagliari. L’attività è stata effettuata dal personale dal Nucleo investigativo Nipaf, con il supporto della Base navale di Villasimius e della Stazione forestale di Cagliari. L'operazione è consistita nella ricerca, individuazione e identificazione di venditori e pescatori abusivi o quali, sfruttando il canale di commercializzazione e distribuzione reso possibile da siti di vendita specializzati e social network, hanno messo in vendita importanti quantitativi di polpa di riccio lavorata e invasettata illegalmente. Per confezionare un chilogrammo di polpa, sono necessari da 3mila a 5mila ricci, generalmente pescati sotto la misura minima consentita, con grave pregiudizio alla biodiversità. Ogni chilo di polpa di riccio era posto in vendita alla cifra variabile tra 180 e 210euro.

La filiera della pesca, commercializzazione e somministrazione dei ricci è risultata caratterizzata da un’alta propensione all’illecito: sono state contestate in totale quattordici sanzioni amministrative, per un totale complessivo di 70.400euro. Sette le sanzioni da 6mila euro per vendita di polpa di ricci invasettati e posti alla vendita e al consumo senza etichettatura; due da 6mila euro per avere acquistato polpa invasettata senza etichettatura; due sanzioni da 8mila euro per avere violato le necessarie precauzioni igieniche e di sicurezza degli alimenti (in particolare, per avere violato la normativa sulla offerta al pubblico di prodotto alimentare trasformato e conservato in assenza di etichettatura sulla composizione, nonchè informazioni sulla conservazione (si utilizzano bottiglie riciclate); una sanzione da 400euro per la violazione dei divieti degli spostamenti necessari al contrasto all’epidemia da Coronavirus.

E ancora, 10chilogrammi di polpa di ricci invasettata illegalmente sottoposta a sequestro; una denuncia a piede libero per oltraggio e minacce a pubblico ufficiale ( pena prevista fino a cinque anni di reclusione) poiché, nell'ambito di uno dei controlli, un 32enne pescatore di Cagliari, già noto alle Forze dell'ordine, ha minacciato i Forestali impegnati nell'attività. L'operazione s’inquadra nell'attività svolta dal Corpo forestale a tutela della specie e dalla sicurezza alimentare. «Si ringraziano i singoli cittadini e le associazioni che manifestano amore per il mare e consapevolezza ecologica, professando l’astensione dal consumo di ricci di mare, tanto meno se derivanti da attività di pesca e confezionamento di dubbia liceità», dichiarano dalle sedi del Corpo.
23:13
Durante le verifiche effettuate nelle acque antistanti le località La Caletta e Torre Vecchia, nella zona "C" dell’Amp Penisola del Sinis–Isola di Mal di ventre, i sommozzatori della Guardia costiera hanno rinvenuto le nasse posizionate sul fondale e prive dei necessari segnali identificativi
2/3/2021
La tassa per il rilascio delle autorizzazioni sarà ridotta in considerazione dell’emergenza Covid che ha inciso pesantemente sulle attività del settore. Lo ha deciso la Giunta regionale
2/3/2021
Nel tardo pomeriggio di ieri, gli uomini dell’Ufficio Circondariale marittimo di Bosa hanno effettuato un posto di controllo lungo la Strada provinciale Bosa–Alghero. Fermato un mezzo che trasportava circa 700 ricci di mare. Mille euro di sanzione amministrativa per il trasgressore


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)