Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaSanità › «Commissariate il Sirai»
Red 9 gennaio 2021
«Commissariate il Sirai»
«Ospedale Sirai, subito il commissariamento per ripristinare i livelli di assistenza sanitaria», è la richiesta dell´Amministrazione comunale di Sant´Antioco per la struttura ospedaliera di Carbonia


SANT'ANTIOCO - La situazione all’ospedale “Sirai” di Carbonia si fa sempre più difficile. I focolai di Covid-19 sembrano sfuggiti al controllo della struttura sanitaria e a farne le spese sono ancora una volta i cittadini, cui si aggiungono il personale medico e quello infermieristico.

«E' evidente che si tratta di una vera e propria emergenza che non può e non deve essere governata con il semplice avvicendamento ai vertici – commenta il sindaco di Sant’Antioco Ignazio Locci – Il problema è che manca un guida forte, autorevole, estranea ai soliti meccanismi, che abbia le idee chiare su come traghettare fuori dall’emergenza il Sirai, ripristinando i livelli di assistenza medica. Ecco perché occorre urgentemente il commissariamento del presidio sanitario, evitando di attingere dai soliti “serbatoi” e affidandosi, al contrario, a figure abituate a gestire simili situazioni, fosse anche un generale dei Carabinieri».

Il quadro che emerge è impietoso, preoccupante: in questo particolare momento, i cittadini non hanno più alcuna fiducia, intimoriti di finire nella spirale dei contagi nella malaugurata ipotesi in cui dovessero mettere piede all’interno dell’ospedale di Carbonia. Ma c’è di più: «Sembra di assistere a una lotta tutti contro tutti in piena anarchia – prosegue Locci – a partire dagli schieramenti politici. Chi opera all’interno del Sirai non è più nelle condizioni di assolvere serenamente al proprio compito. Bisogna agire in fretta, con decisioni forti, senza tentennamenti».
Commenti
22:13
Ripartono le attività dei tre centri trasferiti dall´Ospedale “Binaghi”. «Sono servizi fondamentali. Abbiamo mantenuto l´impegno con i cittadini», dichiara il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas
16:02
«Chiediamo l´intervento immediato o siamo pronti a difendere l´Isola in ogni sede», dichiara il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas
17:32
Sono 468 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (quattro in meno rispetto al dato di ieri) e scendono dello stesso numero (- quattro) i pazienti in terapia intensiva, che sono ora quarantaquattro. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.286. 329 i guariti nelle ultime ventiquattro ore
25/1/2021
Calano ancora i positivi ad Alghero. Rispetto a giovedì scorso 20 casi in meno, ma salgono i ricoveri. Nessuna novità invece dall´Ats sullo screening nelle scuole
25/1/2021
L'assessore regionale alla Sanità, il leghista Mario Nieddu, chiede la revoca dell'ordinanza che dispone la zona arancione, ma dal Ministero filtrano indiscrezioni poco rassicuranti. Tutti i dati spediti a Roma dalla Regione Sardegna
7:02
Secondo i dati presenti nella piattaforma regionale, ieri, le persone positive al Coronavirus erano 336, due in più rispetto a venerdì. Quindici i nuovi casi nelle ultime ventiquattro ore. I ricoverati salgono a ventiquattro
24/1/2021
Trenta posti in una superficie di 1300metri quadri nella Stecca bianca di Viale San Pietro, a Sassari. «Darà una risposta forte nella lotta contro il Coronavirus», dichiara il commissario straordinario dell´Aou Sassari Antonio Lorenzo Spano. «Rappresenta la sintesi degli sforzi assistenziali e consentirà agli anestesisti della nostra Scuola un´alta specializzazione», rilancia il direttore di Anestesia e rianimazione Pier Paolo Terragni
25/1/2021
Sabato mattina, il sindaco di Alghero Mario Conoci ha ricevuto negli uffici di Porta Terra il rappresentante territoriale dell´Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti Franco Santoro. L´Amministrazione comunale collabora con l´Uici
29/12/2020
Sono stati 2.489 i test effettuati nelle ultime ventiquattro ore. Salgono di una unità sia il numero dei ricoverati in reparti non intensivi, sia in quelli intensivi. Duecento i nuovi guariti
30/12/2020
496 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (due in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 44 (-1) il numero dei pazienti in terapia intensiva


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)