Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziealgheroAmbienteParchi › «Wwf e Lipu, ciechi e sordi su Maria Pia»
Cor 29 dicembre 2020
«Wwf e Lipu, ciechi e sordi su Maria Pia»
L´associazione sportiva senza scopo di lucro Alghero Park Country Club replica alle due associazioni ambientaliste e snocciola tutti i punti a favore della realizzazione del primo parco pubblico da golf in Italia nella zona di Maria Pia


ALGHERO - L'associazione sportiva senza scopo di lucro Alghero Park Country Club replica alla nota a firma Wwf e Lipu della sezione di Alghero su Maria Pia: «non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire o peggior cieco di chi non vuol vedere. Ci fa invece pensare, ovviamente in positivo, il fatto che questa nota non sia congiuntamente firmata da tutta la rappresentanza delle associazioni ambientaliste locali. Evidentemente, qualcuno veramente preparato effettivamente esiste per davvero. Tutti, chi più e chi meno, ci sentiamo ambientalisti pur non avendo nessun logo o bandiera da sventolare per certificare di essere a favore della tutela, valorizzazione e salvaguardia ambientale».

«Fatta questa breve premessa sarebbe stato molto più semplice ed interessante entrare nel merito giuridico e normativo, certificando eventualmente, con puntuale citazione della normativa di legge vigente, l’eventuale fantomatica “non procedibilità” paventata, anziché ovviare l’argomento con infondati presupposti di personalissima interpretazione.
L’Associazione Sportiva Dilettantistica Alghero Park Country Club ha predisposto il progetto prioritario di pubblica utilità denominato Congressional Park Stadium. Un progetto prioritario in quanto mirato al recupero, valorizzazione e salvaguardia ambientale. Una infrastruttura di pubblica utilità di proprietà della cittadinanza algherese, a favore della collettività e dei visitatori della Riviera del Corallo. Un parco pubblico progettato per accogliere circa 9 mila alberi e arbusti di specie endemiche. Specchi d’acqua che consentiranno l’insediamento della fauna selvatica tipica delle aree umide, le specie ornitiche granivore, la grande popolazione dell’entomofauna, solo per fare alcuni esempi».

«Il Congressional Park Stadium garantirà inoltre la presenza di un prato naturale di 37 ettari per 365 giorni/anno e specchi d’acqua, utilizzando i reflui dell’impianto di San Marco, preservando la laguna del Calich e il tratto di mare antistante Maria Pia dal fenomeno noto come “marea gialla”. Il parco pubblico Congressional Park Stadium consentirà inoltre l’incremento del verde pubblico della città di Alghero da 1,4 m² a 12,2 m² per abitante, con tutto quello che ne consegue in termini di produzione di O2 e cattura di CO2, che ci riserviamo di produrre in altra sede per non annoiare nessuno. Negli ultimi due anni l’aria di “Maria Pia” è stata oggetto di importanti lavori di movimento terra, realizzazioni di piazzole da adibire a parcheggio, oltre alle lavorazioni di arature che hanno seriamente compromesso il naturale drenaggio e deflusso delle dell’acqua piovane. Altro che “processo spontaneo di rinaturalizzazione”. Tutto comunque è già perfettamente documentato e sarà allegato in fase di Valutazione Impatto Ambientale».

«Il parco pubblico Congressional Park Stadium - assicurano dall'associazione sportiva algherese - prevede circa 10 km di percorsi ciclabili, altrettanti percorsi podistici, percorsi natura, un percorso da golf pubblico (il primo in Italia), oltre al riutilizzo delle infrastrutture sportive adiacenti al palazzo dei congressi. Inoltre si farà ricorso all’utilizzazione di parte del Palazzo per ospiterà la club-house, sala ricezione, segreteria, sala riunioni, pro-shop, bar, ristorante, area greenkeeper, area caddy master e tutto quanto necessario per la gestione e manutenzione del parco pubblico Congressional Park Stadium. Il parco pubblico sarà capace di creare 160 posti di lavoro a tempo indeterminato, tra diretto e indotto, destagionalizzando anche la stagione turistica balneare. Tutte tematiche ambientali prioritarie, soprattutto in questo periodo sfortunato; poi ognuno è libero di metterle nell’ordine in cui meglio crede, ma restano comunque tutte tematiche ambientali prioritarie». In conclusione, l'associazione ringrazia tutti coloro che stanno sottoscrivendo la petizione pubblica per la realizzazione del parco pubblico Congressional Park Stadium. «Un successo atteso ma non di queste proporzioni. Mediamente una petizione on line viene sottoscritta dal 4% delle persone che la visualizzano. La petizione del Congressional Park Stadium sta invece registrando oltre 11%».

LEGGI LA PETIZIONE POPOLARE PER LA REALIZZAZIONE DEL PARCO PUBBLICO A MARIA PIA
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)