Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziesardegnaEconomiaCommercio › Blach friday: il vademecum del Codacons
Red 27 novembre 2020
Blach friday: il vademecum del Codacons
600mila cittadini faranno acquisti nell´occasione. Il giro d´affari in Sardegna vola a 60milioni di euro. Un regalo di Natale su tre sarà acquistato durante la settimana degli sconti. Il Codacons diffonde il decalogo per fare acquisti sicuri ed evitare truffe


CAGLIARI – Da oggi (venerdì), 600mila cittadini della Sardegna approfitteranno di sconti e promozioni legati alla settimana del “Black friday”, e anticiperanno i regali di Natale. Lo afferma il Codacons, associazione che in Italia monitora la propensione alla spesa delle famiglie e l’andamento degli acquisti durante il periodo di sconti speciali. «L’intera settimana di promozioni genererà in regione un giro d’affari pari a circa 60milioni di euro, con una forte crescita rispetto allo scorso anno – spiega il Codacons – Molti cittadini approfitteranno dell’occasione per fare compere di Natale, e più di un regalo su tre (il 35percento) sarà acquistato proprio durante il Black friday».

«Ad abbattere ogni record di vendite contribuirà il Covid, che anche in Sardegna ha modificato sensibilmente le abitudini di acquisto delle famiglie, facendo crescere il numero di consumatori che si rivolge al web per le proprie spese. Questo perché – spiegano dalla sede dell’associazione - le restrizioni sul fronte dei negozi, la paura dei contagi e l’incertezza sul futuro del commercio tradizionale inevitabilmente spostano gli acquisti dai negozi fisici al web». In testa alla classifica dei prodotti che saranno più acquistati nell'Isola durante il Black friday ci sono elettronica e hi-tech, abbigliamento, giochi e videogiochi seguiti da elettrodomestici, articoli sportivi, cura della persona e prodotti per la casa.

Come ogni anno, il Codacons mette in guardia i consumatori da possibili truffe, sempre in agguato specie quando si compra sul web, e diffonde i consigli utili per evitare fregature e brutte sorprese: «acquistate solo da siti Internet sicuri, protetti da sistemi di sicurezza internazionali, riconoscibili dalla presenza del lucchetto nella barra di indirizzo; acquistate solo da venditori sicuri. Controllare che nei feedback siano riportati correttamente i dati della società titolare dell’attività commerciale; confrontate sempre i prezzi, sia on-line, sia nei negozi fisici. Attenzione agli sconti troppo elevati; controllate che sia riportato oltre al prezzo iniziale del prodotto anche quello finale, comprensivo di spese di spedizione o tasse; controllate la data di spedizione e verificare sempre da dove viene spedito il prodotto».

E ancora, «conservate sempre una copia dell’ordine effettuato e verificate che esista la possibilità di disdirlo senza pagamento di penali; sul web pagate o tramite paypal o carte prepagate (meglio evitare bonifici o carte di credito), e non comunicate mai i vostri dati personali, sia via telefono, sia via mail. Non inserite mai dati privati on-line; ricordare che per legge la merce si può restituire quando si acquista fuori dagli esercizi commerciali fisici entro quattordici giorni; per gli acquisti on-line verificare le condizioni di recesso applicate dal venditore on-line e ricordate che la garanzia vale anche per i prodotti acquistati on-line; se il prodotto o il servizio acquistato hanno un difetto di conformità o di produzione avete dritto alla sostituzione o al rimborso».
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)