Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziesardegnaEconomiaAeroporto › Monopolio Alitalia: esposto PeopleFly
Cor 1 novembre 2020
Monopolio Alitalia: esposto PeopleFly
Andrea Caldart, Ceo & Founder PeopleFly Srl, annuncia di aver dato mandato all´ufficio legale di inviare un esposto all’AGCM, Autorità Garante della Concorrenza, all’Antitrust della Commissione Europea, ad Anac ed Enac in merito alle continue proroghe della continuità territoriale in Sardegna


ALGHERO - «Il 14 settembre 2020 l’Ass.re ai Trasporti della Regione Sardegna, faceva circolare la notizia di aver avuto “l’ok” dal Ministro dei Trasporti On. Dott.ssa Paola De Micheli, per attivare il prolungamento della Continuità dal 24 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021. PeopleFly sollecitava più volte il MIT per chiedere informazioni a riguardo e solo in data 22 ottobre 2020 la Vice Capo Gabinetto del Ministro Dott.ssa Maria Teresa Di Matteo, scriveva che tale atto non è mai stato firmato dal Ministero. Nel frattempo con questa mossa dell’Assessore Todde, si è dato spazio e permesso ad Alitalia che già monopolizza i tre aeroporti sardi sulle principali connessioni da/per la Sardegna, non solo di avere un ingiustificato profitto, ma si è legittimata la modalità per creare un vero e proprio abuso di posizione dominante in relazione ad un atto che pare sia inesistente o comunque non reperibile in Gazzetta Ufficiale ad oggi ed anche fin dal momento del rilascio alla stampa, della dichiarazione dell’Ass.re Todde».

La denuncia è di Andrea Caldart, Ceo & Founder PeopleFly Srl, che annuncia di aver dato mandato all'ufficio legale, nella persona dell’Avv.to Francesco Scifo del foro di Cagliari, di inviare un esposto all’AGCM, Autorità Garante della Concorrenza e, contestuale segnalazione all’Antitrust della Commissione Europea. Informativa inoltrata anche all'Anac ed Enac, dove quest’ultimo Ente in capo alla sua attività di vigilanza, ha il compito di: «verifica delle condizioni che possono giustificare l’istituzione di oneri di servizio pubblico su specifici collegamenti». «È molto sbalorditivo vedere da anni la politica regionale che sforna assessori e dirigenti che non sono riusciti a mettere assieme un bando - attacca Caldart - così da lasciare al libero arbitrio di chi si siede su quelle poltrone, di poter realizzare proroghe su proroghe, senza contare quelle annunciate e non documentate, anzi sconfessate dallo stesso MIT, in palese contrasto con le norme per gli appalti».

«Quello che sconcerta di più è che fin dall’inizio di queste proroghe, cioè la continuazione della creazione di atti aggiuntivi in favore esclusivo di Alitalia, vi era una componente di irregolarità e cioè il Regio Decreto del 18.11.1923 N 2440 era stato abrogato precedentemente alla stipula degli atti aggiuntivi firmati da Alitalia e Regione Sardegna per continuare ad elargire soldi pubblici ad Alitalia, azienda commissariata che non poteva avere contribuzioni pubbliche». Chi doveva controllare ha controllato - domanda il Ceo & Founder PeopleFly Srl - Enac, Corte dei Conti, vari comitati di controllo e soprattutto chi ha redatto questi atti, poteva non conoscere le norme?

«Riteniamo doveroso che questa notizia abbia ampia diffusione in riferimento a quanto la politica locale attuale e precedente nessuno escluso, abbia compiuto ledendo la PeopleFly nel suo legittimo diritto di operare voli charter da/per la Sardegna come sancito nella sentenza del Tar Sardegna 406/2017, confermata dal Consiglio di Stato con sentenza 4382/2018, ma attualmente oggi ancora impedita dal monopolio voluto dalla politica sarda, in palese contrasto con i diritti costituzionali e, soprattutto per non aver mai accettato il dialogo da noi proposto e il nostro progetto/proposta di nuova “Mobilità Sociale” in regime di libero mercato e libera concorrenza già presentato alla Commissione Trasporti della Comunità Europea. In questo meccanismo di confusione e vuoto totale di minima conoscenza legislativa, chi più di tutti ne ha fatto le spese è il popolo sardo, costretto a subire un dolo continuato verso se e verso la possibilità di costruire un futuro guardando allo sviluppo dei trasporti in Sardegna» conclude Andrea Caldart (nella foto).
Commenti
20/1/2021
Il presidente del Consiglio comunale di Cagliari Edoardo Tocco assicura «supporto ai dipendenti per la salvaguardia dei posti di lavoro. Lo scalo è un asset strategico per il turismo»


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)