Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotizieportotorresAmbienteScuola › Navigare per combattere dispersione scolastica
Red 7 agosto 2020
Navigare per combattere dispersione scolastica
Presentato in videoconferenza il progetto nato dalla collaborazione tra enti ed associazioni. Partirà da Porto Torres, lunedì 14 settembre, un´imbarcazione speciale, carica di speranze e nuove prospettive per diversi giovani provenienti da cinque regioni d’Italia


PORTO TORRES - Partirà da Porto Torres, lunedì 14 settembre, un'imbarcazione speciale, carica di speranze e nuove prospettive per diversi giovani provenienti da cinque regioni d’Italia. Sarà il primo step del progetto “A scuola per mare”, promosso dall’associazione I Tetragonauti onlus. Sono partner l'Arcobaleno cooperativa sociale Tuscolana di solidarietà Frascati, l'Asd Eterotopia laboratorio navigante Palermo, l'Associazione Centro Koros Catania, l'Aps Un ponte nel vento Ischia, l'Aps Giovani per il sociale Porto Torres e l'Associazione Antonia Vita–Carrobiolo Monza. All'iniziativa, ha aderito anche il Comune di Porto Torres. Per cinquanta giorni, i ragazzi, con l'equipaggio ed i tutor, navigheranno lungo le coste del nord Sardegna, visiteranno l’altra metà del territorio di Porto Torres, l'isola dell'Asinara, ed attraverseranno il Mediterraneo fino a toccare le coste siciliane. Il progetto è stato presentato ieri mattina (giovedì), in videoconferenza, nel Parco di Balai, alla presenza dell’assessore comunale alle Politiche sociali Rosella Nuvoli e della coordinatrice per la Sardegna e presidente dell'associazione Gps Porto Torres Alessandrina De Vita.

«Abbiamo aderito con entusiasmo, perché si tratta di un progetto perfettamente in linea con la programmazione della Comunità educante che abbiamo portato avanti in questi anni. Famiglie, associazioni, istituzioni, scuole, forze dell'ordine – ha sottolineato Nuvoli – devono fare rete per intercettare le necessità dei ragazzi, risolvere le loro difficoltà e collaborare per creare delle prospettive. Porto Torres è legata culturalmente al mare e da questo bellissimo elemento naturale possono nascere idee per stimolare i giovani e spingerli ad apprendere tutto ciò che può essere utile per il loro futuro». L'obiettivo è quello di coinvolgere anche le scuole. «L’istituto Comprensivo 2 ha già risposto alla nostra sollecitazione, aderendo al progetto. L’auspicio è che lo facciano presto anche gli altri istituti. Le scuole hanno il polso della situazione – aggiunge l’assessore – e possono aiutarci a individuare la presenza di un effettivo rischio di dispersione scolastica. La Sardegna è la terza regione in Italia, purtroppo, in questa classifica e progetti come questo possono essere, perciò, un valido aiuto per contrastare il fenomeno». La proposta si basa principalmente sulla valenza educativa e formativa del viaggio per mare.

Grazie ad un accompagnamento costante, alle sue caratteristiche stimolanti (il viaggio, il rapporto con l'ambiente naturale, la navigazione a vela), “A scuola per mare” attiverà percorsi fatti di esperienza e conoscenza, per generare condizioni emotive e culturali favorevoli nei ragazzi. «I concetti di condivisione e prossimità relazionale sono strumenti pedagogici che si possono incontrare a bordo di una imbarcazione. Il viaggio, la navigazione a vela – ha affermato De Vita – la vita a contatto con il mare e la natura diventano forme di apprendimento. Il Covid ha in parte ridimensionato questa prima fase del progetto, che avrà però uno sviluppo triennale: in collaborazione con il Comune, le associazioni e soprattutto con le scuole auspichiamo di coinvolgere già dalla prossima primavera i ragazzi di Porto Torres, guidandoli lungo un percorso virtuoso volto ad acquisire competenze nell’economia del mare, aiutandoli anche a orientarsi nel mondo del lavoro». Inoltre, l'iniziativa in Sardegna ha una “colonna sonora” realizzata da una giovane artista: il singolo d'esordio “Maddalena” della cantante turritana Alessia Demuro, prodotto da Yury Garau (Yury Og Beats), è inserito nei contenuti video realizzati per promuovere il progetto.

Nella foto: l'assessore comunale Rosella Nuvoli
Commenti
19/10/2020
La presenza di uno studente di via Biasi ad Alghero, risultato positivo al coronavirus, come previsto dai protocolli sanitari in vigore, obbligano la classe all'isolamento


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)