Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziealgheroCulturaArte › Elio Pulli fa 86: l'appello del Parco
Red 5 luglio 2020
Elio Pulli fa 86: l'appello del Parco
In occasione dell´86esimo compleanno del maestro Elio Pulli, il Parco di Porto Conte ha lanciato un appello alla Regione autonoma della Sardegna per tutelare e preservare le sue opere ed il suo laboratorio artistico di Tramariglio


ALGHERO - Elio Pulli ha compiuto oggi (domenica) ottantasei anni. Può essere a pieno titolo considerato artista completo, universale: oltre sessantacinque anni di produzione instancabile fatta di dipinti, sculture, arredi, ceramiche. Da diversi anni, il Parco di Porto Conte collabora con il maestro Elio Pulli in diverse iniziative culturali come quella recente riguardante l'allestimento permanente di una mostra di opere ispirate al “Piccolo principe”, il libro del romanziere francese Antoine de Saint Exupery. Dai prima Anni Sessanta, con coraggio e spirito pionieristico, Pulli trasferì la sua famiglia e la sua bottega d'arte a Tramariglio, nelle strutture del villaggio dell'omonima colonia penale che, proprio in quegli anni, cessava la sua attività. Fu Francesco Cossiga a cogliere il talento e le capacità del giovane Elio, proponendogli e preoccupandosi di rendere possibile il suo trasferimento da Sassari a Tramariglio per assecondare il desiderio dell'artista di condurre una vita a diretto contatto con la natura quale forza ed energia creativa per le sue opere.

E mai scelta fu più azzeccata. In breve tempo, Elio Pulli dimostrò tutto il suo valore di artista completo ed ecclettico, artefice di una produzione artistica di livello internazionale frutto anche delle sue precedenti esperienze giovanili a Roma ed a Sassari a contatto con i principali protagonisti del Novecento italiano. Prestigiosi riconoscimenti e premi hanno costellato la sua carriera, portando lustro alla Sardegna ben oltre i confini dell'Isola. Trasferitosi a Tramariglio, in quelle che furono strutture e pertinenze carcerarie, ma dismesse, Pulli si preoccupò di custodirle con dedizione e di trasformarle in laboratori artistici dove ancora oggi opera con i suoi allievi in un contesto del tutto assimilabile alle famose botteghe rinascimentali. Nel tempo, quelle strutture ex carcerarie di Tramariglio, originariamente acquisite dall'Etfas e poi dall'Ersat e da Laore, sono oggi diventate parte integrante del patrimonio della Regione autonoma della Sardegna.

Da qui parte l’appello che il Parco di Porto Conte, qualche mese fa, ha rivolto alla Regione. Un appello finalizzato alla valorizzazione di quelle strutture concesse al maestro Pulli ed alla realizzazione di un progetto culturale.Un progetto che ha l'obiettivo di mantenere viva la storia, le tecniche, gli antichi saperi, le tante opere della produzione del grande artista salvaguardando e lasciando il tutto, opportunamente inserito in un circuito museale, nel luogo dove ancora oggi esercita la sua attività. Un progetto culturale rivolto ai giovani talenti artistici sardi che verrebbero formati alla scuola del maestro Pulli in un contesto di richiamo anche per artisti internazionali. Questa iniziativa, ad oggi, stenta a decollare, perché non si riesce a sottrarla ad intricati percorsi burocratico-amministrativi.

«Lungi dai nostri intendimenti avanzare soluzioni non rispettose di regole e leggi – sottolinea il direttore del Parco Mariano Mariani - ma quello che ci siamo permessi di chiedere alla Regione è la verifica di una auspicabile nuova e diversa impostazione del rapporto con il maestro Pulli dedicandogli in vita l'attenzione e il rispetto che un grande artista merita». In altre parole, precisa il presidente del Parco Raimondo Tilloca, «chiediamo alla Regione di verificare nelle mille pieghe della normativa e della pratica amministrativa se esista una possibilità di assecondare il progetto di collaborazione del maestro Pulli con il Parco nel comune intento di fare una operazione di grande spessore culturale, di lealtà e riconoscenza al maestro e dai non secondari ritorni promozionali e di immagine per il territorio di Alghero e di tutta la Sardegna».

Nella foto: Elio Pulli
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)