Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziesardegnaCronacaSanità › «Senza protezioni siamo pronte a interrompere il servizio»
Red 22 marzo 2020
«Senza protezioni siamo pronte a interrompere il servizio»
Lo hanno comunicato otto associazioni al presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas, all’assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu, ai direttori generali della Protezione civile Antonio Pasquale Belloi, dell’Areus Giorgio Lenzotti e dell’Ats Sardegna Giorgio Steri


CAGLIARI - Le associazioni e le cooperative sociali che svolgono il servizio di Emergenza di base per il 118 sono pronte ad interrompere la loro attività, se non verranno dotate di opportune ed adeguate scorte di dispositivi di protezione individuale contro il CoronaVirus e se gli operatori del 118 non verranno equiparati agli operatori sanitari, con l’esecuzione dei tamponi per tutti i volontari e con l’adozione di adeguati protocolli d'emergenza per la gestione dei soccorsi previsti nella attuale situazione. Lo hanno comunicato al presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas, all’assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu, ai direttori generali della Protezione civile Antonio Pasquale Belloi, dell’Areus Giorgio Lenzotti e dell’Ats Sardegna Giorgio Steri, i rappresentanti di otto sigle che assicurano, con 198 mezzi e 5mila tra volontari e soci di cooperative sociali, un servizio capillare in tutta l’Isola. Inoltre, la lettera è stata inviata per conoscenza ai prefetti ed ai responsabili delle Sale operative del 118 di Cagliari e Sassari.

«Come abbiamo sempre dichiarato, è nostra intenzione non voler abbandonare la popolazione in questo grave momento di crisi e ci viene da piangere doverlo solo immaginare, ma reputiamo impossibile dover operare così», scrivono nella nota Federico Pintus (rappresentante delle associazioni “Libere” afferenti alla Centrale operativa di Sassari), Pier Paolo Emmolo (associazioni Libere della Centrale operativa di Cagliari), Lucia Coi dell’Anpas, Giovanni Mura delle Misericordie, Antonio Dettori dell’Avis, Angelica Fresi della Croce rossa italiana, Francesco (delle cooperative sociali afferenti Centrale operativa di Sassari) e Marco Usai (delle cooperative sociali della Centrale operativa di Cagliari). «Vi chiediamo semplicemente di immaginare lo stato d'animo dei nostri operatori, che, per forza di cose, sono soggetti a soccorrere persone contagiate dal Covid-19, come crediate possano sentirsi, dovendolo fare senza le adeguate protezioni». Inoltre, le associazioni dichiarano di essere restate «attonite nell'apprendere della presenza di maschere protettive nelle giacenze delle Aziende sanitarie», una dichiarazione resa nel corso di una trasmissione televisiva dall’assessore alla Sanità Mario Nieddu. «Da giorni, i nostri operatori sono mandati a svolgere le attività di soccorso senza le dovute ed adeguate protezioni, o con dispositivi ottenuti grazie all'approvvigionamento a prezzi inimmaginabili, a cui si provvede in proprio. Forniture, comunque, divenute difficoltose o impossibili», continua la nota.

«Non abbiamo ricevuto alcun supporto dalle aziende sanitarie, solo ieri alcune associazioni hanno ricevuto una fornitura minimale e ridicola di mascherine, altre, addirittura, non ne hanno avuto per niente, tutto ciò con criteri di distribuzione incomprensibili. Capite che per chi ha anche la responsabilità, di questi uomini e queste donne, la situazione non è più procrastinabile». Per questo motivo, le associazioni e le cooperative sociali hanno chiesto a Solinas e Nieddu «l'immediata considerazione del problema sicurezza degli operatori 118, predisponendo la fornitura di opportune e adeguate scorte di dispositivi di protezione individuale e il trattamento degli operatori 118, alla stessa stregua degli operatori sanitari, con l’esecuzione per tutti i volontari, dei tamponi e degli adeguati protocolli d'emergenza per la gestione dei soccorsi previsti nella attuale situazione. Ci duole davvero dirlo ma senza le garanzie richieste il nostro supporto non potrà essere garantito», concludono le associazioni.

Commenti
1/4/2020 video
Su richiesta della Direzione generale della Protezione civile della Regione autonoma della Sardegna, oggi pomeriggio è stato effettuato un trasporto urgente di kit diagnostici necessari per le strutture sanitarie dell’Isola. Il materiale è stato prelevato nella ditta produttrice a Bari e trasportato nell’aeroporto di Cagliari-Elmas a bordo dell’aeromobile P-180 dei Vigili del fuoco. Ecco le immagini dell´arrivo
31/3/2020
Positivo al CoronaVirus il paziente ricoverato per altre patologie nel Reparto di Medicina d’urgenza del Policlinico. Negativi tutti i pazienti ed il personale del Reparto. «Testimonianza della professionalità dei dipendenti e del coretto uso dei Dpi», dichiarano dalla Direzione aziendale
23:03
Interventi nel carcere di Bancali, in Corte d’appello ed in alcune caserme del territorio a cui si aggiungono quasi 12 mila metriquadri di uffici e spazi da sanificare nei Comuni di tutta la provincia
1/4/2020
La Giunta Comunale di Sant´Antioco ha deliberato lo stato di crisi comunale, così come hanno fatto lo Stato e la Regione autonoma della Sardegna, mettendo a disposizione circa 600mila euro di strumenti finanziari per affrontare la difficile situazione economica e sociale dovuta all’emergenza CoronaVirus. Per la precisione, 595mila euro, di cui 242mila subito per buoni alimentari
12:09
In particolare, 2 medici e 4 infermieri andranno presso le case di cura di Sassari, mentre altri 3 medici e 8 infermieri collaboreranno con le autorità sanitarie per aiutare la piena funzionalità del Mater Olbia
1/4/2020
E´ sempre emergenza ad Alghero: un decesso questa notte durante il trasferimento a Sassari di una paziente trattata Covid, e nuovi casi di positività al virus in diversi reparti dell´Ospedale Civile
1/4/2020
Questa mattina, l´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu ha partecipato, in videoconferenza, all´incontro con i presidenti degli Ordini dei medici della Sardegna ed i presidenti delle Commissioni dell´albo degli odontoiatri
31/3/2020
I nuovi Oss sono entrati in servizio da qualche giorno nella residenza per anziani ed assunti dalla Coopas, la cooperativa che gestisce la struttura. Gli operatori già presenti si stanno impegnando senza sosta per affiancare i nuovi e, allo stesso tempo, svolgere la loro attività quotidiana. A questi, si aggiunge anche una Oss della Ats
1/4/2020
Dopo l'allarme scattato martedì in Medicina, problemi anche in altri reparti dell'Ospedale Civile di Alghero. Almeno cinque i casi di operatori sanitari coinvolti dal Covid-19
1/4/2020
Massimo Wang, Francesco Cheng e Giulio Qiu, tre imprenditori da sempre residenti in città, hanno regalato al Comune, attraverso la Protezione civile, mille mascherine chirurgiche, cento confezioni di gel sanificante, cento occhiali protettivi antibatterici e 150 mascherine Ffp2
31/3/2020
Le operazioni partiranno domani, a cura della Multiss, tramite l´Igienica sassarese. I locali di Punto Città, al piano terra di Via Coppino, saranno sanificati domani pomeriggio ed apriranno regolarmente giovedì mattina
1/4/2020
Massima allerta nell´ospedale di Alghero e tensione altissima tra il personale medico e paramedico. Valdo Di Nolfo chiede dati certi, il commissariamento del presidio e l´apertura immediata di Terapia Intensiva
31/3/2020
Oggi, il Gabinetto del ministro dell´Interno ha reso nota una circolare che permette ad un solo genitore per nucleo familiare di uscire per fare una piccola passeggiata con i figli minorenni nelle vicinanze di casa
1/4/2020
«In mancanza di iniziative in merito il comparto infermieristico si riserva di intraprendere le opportune iniziative legali» La segretaria territoriale della Fsi-Usae Mariangela Campus ha inviato una lettera ai vertici sanitari provinciali e locali per denunciare la situazione, conseguente alla rilevazione di un paziente positivo nel Reparto algherese
1/4/2020
L’Ospedale, seguendo le indicazioni della Regione Sardegna, impiegherà le proprie strutture e professionalità per fronteggiare l’emergenza legata alla diffusione del contagio da Coronavirus
1/4/2020
Giovanni Maria Soro: «Lo spirito di squadra e la collaborazione di tutti gli attori coinvolti ci permetteranno di gestire e uscire dall’emergenza».


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)