Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziesassariPoliticaPolitica › Caos in Fi, Cappellacci bacchetta Alivesi
Red 1 maggio 2019
«Dentro Forza Italia è sicuramente possibile formulare ipotesi e proposte, ma dentro significa all’interno del partito e non sulla stampa». Così, il coordinatore regionale azzurro commenta l’annuncio di una “auto-sospensione” del commissario provinciale sassarese
Caos in Fi, Cappellacci bacchetta Alivesi


SASSARI - «Dentro Forza Italia è sicuramente possibile formulare ipotesi e proposte, ma dentro significa all’interno del partito e non sulla stampa». Così Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia, commenta l’annuncio di una “auto-sospensione” del commissario provinciale Alivesi [LEGGI].

«Spiace sul piano umano per le affermazioni di Manuel - prosegue il coordinatore forzista - ma non permetto a nessuno, neppure a lui, di distorcere la realtà: da tre anni e mezzo sono coordinatore regionale e mai è stato imposto un candidato. In tutti i casi, abbiamo sempre recepito le indicazioni dei territori. E non importa se quando si vince è merito del candidato e quando si perde si dice che è colpa del partito».

«Le spalle sono sufficientemente larghe anche per questo. Se il problema è formulare proposte dentro Forza Italia, il commissario ha tutti gli strumenti. Qualora invece si trattasse delle ipotesi di cui trattano le agenzie circa l’adesione ad altri progetti – ha concluso Cappellacci - preferirei non commentare».

Nella foto: il coordinatore regionale forzista Ugo Cappellacci
Commenti
12:40
La netta precisazione arriva direttamente dai vertici locali del partito. Oltre Forza Italia, potrebbe essere proprio la Lega a indicare il secondo assessore. «Siamo il secondo partito della coalizione ad Alghero»
8:40
2-2-1-1-1, a cui si aggiunge la presidenza dell'Aula. Circolano già i primi nomi del futuro Esecutivo targato Mario Conoci. Sabato la prima riunione ad Alghero: la suddivisione degli incarichi seguirà uno strettissimo ordine di popolarità elettorale
© 2000-2019 Mediatica sas