Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotizieportotorresCulturaArcheologia › Muraglione San Gavino: 10mila euro per il ripristino
Mariangela Pala 20 marzo 2019
L’assicurazione ha liquidato 10mila euro a favore del Comune di Porto Torres per il danno subito dal muraglione antico della Basilica di San Gavino
Muraglione San Gavino: 10mila euro per il ripristino


PORTO TORRES - L’assicurazione ha liquidato 10mila euro a favore del Comune di Porto Torres per il danno subito dal muraglione antico della Basilica di San Gavino. L’amministrazione comunale aveva chiesto allora il risarcimento dei danni a seguito dell’incidente provocato dall’automobile che lo scorso novembre aveva demolito la parte iniziale del muro. «E’ stato l’ufficio tecnico comunale ad attivarsi per fare l’accertamento di entrata ed ora sarà possibile affidare i lavori, – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Alessandro Derudas - è chiaro però che per operare sul muraglione deve intervenire una impresa specializzata in opere monumentali».

Il problema era stato sollevato durante la prima assemblea di quartiere dal cittadino Angelo Dedola, intervenuto per sottolineare una serie di criticità e situazioni di degrado del rione Monte Agellu. Dalla Basilica di San Gavino, al muraglione antico fino alla struttura abbandonata del Gaslini dove regna l’incuria, tra erbacce e rifiuti. Lo stato della struttura era stata segnalata in consiglio, anche dal consigliere Davide Tellini. «Sul muro che circonda il patio di San Gavino togliere le erbacce rappresenta un problema - aveva detto l’assessore all’Ambiente, Cristina Biancu - a seconda di come si farà l’intervento si rischia di togliere le radici in profondità e quindi di compromettere il muro. Pertanto dobbiamo confrontarci con la soprintendenza perché attraverso la Ales, la ditta specializzata a togliere l’erba dai monumenti, si possa intervenire senza rischi per la struttura».

Una risposta che non aveva convinto i presenti all'assemblea poco partecipata, preoccupati per le tempistiche degli interventi. «Il 2 aprile arriva la prima nave da crociera e il 3 maggio ci sarà la processione dei Tre Martiri – sottolinea Angelo Dedola – cerchiamo di accoglierli bene, cercando di intervenire in tempi brevi sul muro offeso. Senza trascurare alcune strade come via Rossini e via Stintino, l’ingresso della città si presenta in condizioni pessime. C’è pure la stazione e la via Ponte Romano piena di erbacce e non voglio dimenticare la struttura del Gaslini». Su quest’ultima l’assessore al Patrimonio, Marcello Zirulia assicura un primo sopralluogo per decidere in accordo con la fondazione proprietaria della struttura la messa in sicurezza.
Commenti
10:19
Domani, verrà proposta al pubblico la visita dello scavo, con lo scopo di mostrare i risultati delle ricerche archeologiche e scientifiche, oltre che gli studi e le collaborazioni recenti con altri enti ed istituzioni italiane e straniere
© 2000-2019 Mediatica sas