Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziesassariCronacaSanità › «Nuove energie per il Pronto soccorso»
Red 9 dicembre 2019
L´Azienda ospedaliero universitaria di Sassari assume undici medici a tempo indeterminato. Si tratta di vincitori di concorso che, in parte, erano già in forza al pronto soccorso sassarese con un contratto a tempo determinato, mentre per altri è la prima assunzione
«Nuove energie per il Pronto soccorso»


SASSARI – La loro assunzione consentirà, dal punto di vista del personale, una maggiore stabilità alla struttura complessa di Medicina d'Urgenza-pronto soccorso-Obi dell'Azienda ospedaliero universitaria di Sassari. Sono gli undici medici di medicina di accettazione e urgenza che, questa mattina (lunedì), sono stati assunti a tempo indeterminato dall'azienda di Viale San Pietro. In otto, oggi, hanno siglato il contratto di assunzione. Si tratta di vincitori di concorso che, in parte, erano già in forza al Pronto soccorso sassarese con un contratto a tempo determinato, mentre per altri è la prima assunzione nell'azienda sassarese.

Questa mattina, nell'aula “Michele Piras” del Santissima Annunziata, il direttore generale Nicolò Orrù, il direttore sanitario Bruno Contu ed il direttore del Pronto soccorso Mario Oppes hanno ricevuto i neoassunti, che hanno un'età media di trentacinque anni. «Siete una risorsa importante per l'Azienda e per l'ospedale – ha dichiarato Orrù – perché il vostro lavoro rappresenta, da subito, l'immagine dell'azienda. Il vostro ruolo è fondamentale per garantire maggiore appropriatezza nei ricoveri, per non creare sovraffollamento nei reparto. Di recente abbiamo introdotto la figura del bed manager che potrà dare un contributo in questo senso e i primi dati a nostra disposizione sono incoraggianti».

«C'è un progetto per ristrutturare il pronto soccorso – ha aggiunto Contu – che consentirà di dare una nuova organizzazione alla struttura, con la realizzazione di tre nuove aree più funzionali». Intanto, a dare un contributo per una migliore gestione dei pazienti è l'arrivo previsto di una trentina di nuovo barelle che serviranno il Pronto soccorso e i vari reparti. «Si tratta di una dotazione di rilievo – ha detto ancora il direttore sanitario – che siamo riusciti ad acquistare in tempi rapidi e che a breve saranno messe a disposizione del reparto». «Un ringraziamento va alla Direzione per aver mantenuto gli impegni – ha chiuso Oppes – e queste assunzioni sono una iniezione di energie nuove, indispensabili per far decollare il Pronto soccorso che vuole rinnovarsi e innovarsi». La struttura di pronto soccorso ed Obi adesso potrà contare, oltre al direttore, su un organico di ventidue medici.
Commenti
18/1/2020
Il presidente del Consiglio comunale di Cagliari ha invitato i direttori generali degli ospedali locali. «L´Assemblea cittadina deve essere coinvolta», dichiara il politico forzista
11:12
«La Regione è al lavoro per l’attivazione dell’Emodinamica all’Ospedale Nostra Signora della Mercede di Lanusei. Sono in corso tutte le valutazioni necessarie a dare per la prima volta ai cittadini un servizio stabile e non una sperimentazione. Un servizio sicuro per i pazienti e gli operatori», dichiara l’assessore regionale della Sanità Mario Nieddu
18/1/2020
Avviata l’istruttoria per l’acquisto di settanta nuovi totem multifunzione con tecnologia touch screen. I totem interattivi consentiranno agli utenti delle diverse Assl di pagare il ticket e di ritirare i referti
17/1/2020
Lo dichiara l´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu, dopo la decisione del giudice amministrativo, che ha respinto i ricorsi dell´Unione dei Comuni del Logudoro e del Comune di Ozieri contro la riorganizzazione decisa dalla precedente Giunta regionale
18:31
A dirlo è Maria Filomena Dedola, responsabile della Radioterapia nell´Aou di Sassari che non ci sta, all´indomani delle notizie apparse sulla stampa, a far disegnare come immobile la Radioterapia del Nord-Ovest della Sardegna
© 2000-2020 Mediatica sas