Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziesardegnaPoliticaOpere › Strade: Frongia mette fretta all´Anas
Red 7 dicembre 2019
L’assessore regionale dei Lavori pubblici fa il punto sui cantieri aperti, a cominciare dalla 131. Interlocuzioni costanti tra l’Assessorato regionale dei Lavori pubblici e l’Anas anche per quanto riguarda i lavori di manutenzione straordinaria
Strade: Frongia mette fretta all´Anas


CAGLIARI - «Siamo impegnati, costantemente e a tutti i livelli, per garantire l’accelerazione dei cantieri e la ripresa dei lavori nelle strade. Lunedì partono a tutti gli effetti i lavori di realizzazione sulla 195 nel tratto Cagliari-Pula, un’opera che considero strategica sia sul fronte della sicurezza e sia sul fronte dei collegamenti del Sud Sardegna. Sono invece in corso i lavori sul ponte della Scaffa, sempre in ingresso verso Cagliari e proprio in queste ore ho chiesto ad Anas un aumento delle squadre in maniera tale da accelerare quanto più possibile i lavori. L’obiettivo in questo caso, rispettando lo stop dal 20 dicembre al 7 gennaio, è di chiudere il cantiere prima del termine previsto, ovvero la fine di febbraio». Così l’assessore regionale dei Lavori pubblici Roberto Frongia, che fa il punto anche sugli altri cantieri aperti, a cominciare dalla 131, i cui lavori «proseguono a ritmo spedito in tutti i tratti interessati dai lavori di manutenzione straordinaria».

Per quanto riguarda la 195, dopo la firma del contratto tra Anas (stazione appaltante) e la società subentrata nell’appalto dei Lotti 1 e 3 e della cosiddetta Opera connessa sud, ripartono i lavori. La strada, oltre a servire l’agglomerato industriale di Sarroch con evidenti riflessi sulla sicurezza stradale, è di fondamentale importanza per il collegamento di tutta la parte sud-ovest dell’Isola e va incontro alle esigenze relative ai flussi turistici che nella stagione estiva interessano il litorale della zona e le località più suggestive come Santa Margherita di Pula e Chia (per il completamento dell’intera opera sono stati già finanziati anche i lavori relativi al lotto 2 per 30milioni di euro e l’Opera connessa nord, con ulteriori 61milioni di euro, infrastrutture necessarie per collegare quella che sarà la nuova 195 alla Strada statale 130 ed alla 131).

Interlocuzioni costanti tra l’Assessorato regionale dei Lavori pubblici e l’Anas anche per quanto riguarda i lavori di manutenzione straordinaria sulla 131, «che finalmente siamo riusciti a far ripartire e per i quali abbiamo chiesto assoluta celerità - continua Frongia - È prevista per sabato la fine dell’intervento nella tratta verso Cagliari dal chilometro 19 al chilometro 9, mentre è già stata programmata la prosecuzione del rifacimento del manto bituminoso fino al chilometro 5. Ancora, a proposito della 131, sono in corso lavori di rifacimento del manto su tutta la larghezza nel tratto Nuraminis-Villagreca-Serrenti e sono previsti lavori di rifacimento anche nella zona di Sanluri. Anas garantisce celerità anche sulla Nuoro-Lanusei, anche questa strada interessata dal rifacimento dell’asfalto», ha concluso l’assessore.
Commenti
19:05
«Le infrastrutture sono un argomento troppo serio per essere lasciato in mano ai burocrati o a questo governo» sottolineano in una nota i coordinatori locali di Fratelli d´Italia Alghero
17/1/2020
Ricorso ai giudici amministrativi contro il diniego del Ministero per i beni e le attività culturali sul progetto di completamento della strada Sassari-Alghero. La Regione sceglie di affiancare al confronto politico anche quello giudiziario, per difendere un´opera considerata strategicamente fondamentale
16/1/2020
«La quattro corsie si deve fare, perché diversamente saremmo di fronte ad una delle più clamorose sconfitte della politica isolana e dei suoi esponenti, che finirebbero per per perdere l’ultimo barlume di credibilit໸ dichiara il capogruppo dei Riformatori sardi nel Consiglio comunale di Alghero Alberto Bamonti
16/1/2020
Sulla quattro corsie serve una nuova mobilitazione popolare e istituzionale. Questa volta, però, unitaria: nessuno si tiri indietro, come in passato. Qui c’è in gioco lo sviluppo del nostro territorio e nessuno può permettersi di non usare il buon senso e di utilizzare invece pretesti come i dati di traffico insufficienti, già smentiti dall’Anas, o il Ppr, entrato in vigore successivamente alla progettazione della Alghero-Sassari, come la stessa Regione e perfino il Ministero delle Infrastrutture e lo stesso Mibact, non più tardi di un anno fa, hanno ribadito
16/1/2020
Ora che i tecnici del Mibact ribadiscono la loro contrarietà al fatto che l´arteria venga ultimata a 4 corsie attendiamo di capire se, davanti a questa vertenza di importanza vitale per il futuro del nostro territorio, il sindaco vorrà, finalmente, far sentire la sua voce in rappresentanza della nostra città
16/1/2020
Per i prossimi giorni, promuoverò la convocazione dei Consigli comunali di Alghero, Sassari e dei Comuni del territorio, aperte alla partecipazione dei rappresentanti della Regione autonoma della Sardegna e dei parlamentari sardi per invitando all’unità l’intera classe politica sarda intorno ad un problema che riguarda non solo il nostro territorio ma tutta la Sardegna
16/1/2020
Il Comune chiede al Ministero dell´Interno contributi per la progettazione di lavori di manutenzione straordinaria sul Rio Giuncheddu, sul Ponte Rosello e sul Viadotto Don Sturzo, per un totale di 527.720euro
16/1/2020
Ora, nonostante il parere favorevole da parte della Regione Sardegna e dei Lavori pubblici, una nuova battuta d´arresto e un’altra occasione mancata, con il serio rischio di trasformarsi in un’eterna incompiuta, per la realizzazione di un´arteria importante per tutti i collegamenti, ad esempio per l´aeroporto, ma fondamentale per lo sviluppo di tutto il territorio
© 2000-2020 Mediatica sas