Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotizieolbiaAmbienteCoste › Rifiuthlon a Porto Liscia
Red 2 novembre 2019
Ieri ed oggi, i volontari dell´Aics, il Comitato provinciale Aics di Sassari, il Circolo Aics Porto Liscia ed i bambini delle squadre sportive windsurfistiche del club ripuliscono la spiaggia della Culuccia. Sarà ancora "caccia al rifiuto al rifiuto killer”
Rifiuthlon a Porto Liscia


OLBIA – Ieri ed oggi (sabato), i volontari ripuliscono la spiaggia della Culuccia, con un’inedita gara di raccolta rifiuti “Rifiuthlon”, la gara di raccolta rifiuti a premi e marchio registrato da Aics: chi, tra i tanti abbandonati, trova i rifiuti “nascosti” vince un premio. Questo l’evento organizzato da Aics Ambiente, in collaborazione con il Comitato provinciale Aics di Sassari, il Circolo Aics Porto Liscia ed i bambini delle squadre sportive windsurfistiche del club, per invitare grandi e piccini a riflettere sullo smaltimento scorretto dei rifiuti e sul rispetto dell'ambiente.

L’edizione speciale della “Rifiuthlon on the Lagoon” è aperta ad ogni tipo amante del mare o, in generale, dell'ambiente: nella spiaggia della Culuccia. Saranno tutti invitati a scandagliare la propria porzione di spiaggia e di battigia alla ricerca dei rifiuti killer. Cannucce, palette da caffè, cotton fioc, killer per la fauna marina. Mini plastiche, la cui degradazione produce microplastiche, che entrano nella catena alimentare umana con disastrose conseguenze. Lasciati sul posto dai frequentatori irresponsabili, o abbandonati in acqua e sospinti dalla corrente fino a riva. Per animare però la giornata, Aics Ambiente propone per questa edizione del Rifiuthlon, anche la “Caccia al rifiuto”. Nell'area interessata, ci saranno dieci oggetti-rifiuto, di cui non si conosce la tipologia: chi li troverà, avrà diritto a premi speciali: alcuni kit di detersivi “eco” per la casa e non solo. Infatti, tutti i partecipanti riceveranno una medaglia ricordo per premiare la partecipazione ad un'attività in favore dell'ambiente.

«L’intento – spiega il coordinatore nazionale di Aics Ambiente Andrea Nesi – non è solo quello di mostrare visivamente quanti sono i rifiuti, anche piccoli, abbandonati in spiaggia, ma è quello di rendere i volontari protagonisti dei nostri eventi di sensibilizzazione al rispetto ambientale, perché a una prima buona azione, ne corrispondano altre nel tempo. Il gioco, da sempre, è un eccellente veicolo per trasmettere valori senza essere percepiti come noiosi. In questa edizione, entrambi gli istituti riceveranno in premio una copia del nuovo libro di Sabrina Giannini, giornalista, autrice della trasmissione Rai “Indovina chi viene a cena”, “La rivoluzione nel piatto”.Un testo importante riguardante un tema cruciale come è quello dell'alimentazione sana e sostenibile», continua Nesi. «Ci piace sottolineare sempre che noi non organizziamo una raccolta rifiuti o la pulizia di un sito: noi facciamo la Rifiu-Thlon. Lo stimolo della gara, sempre giocosa beninteso, consente di coinvolgere quelle fasce di persone, sopratutto più giovani, che altrimenti restano escluse perchè disinteressate. Una volta coinvolte però, non è difficile trasferire loro argomenti e valori. La Rifiuthlon è un vero e proprio sistema educativo e di reclutamento nuove risorse alla battaglia in difesa dell'ambiente. Chiuderemo il 2019 con ottanta Rifiuthlon organizzate sul territorio nazionale e puntiamo a cento per il 2020», conclude Andrea Nesi.
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas