Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaOpere › Centro polifunzionale: sopralluogo di Frongia
Red 30 ottobre 2019
Si è tenuto ieri mattina, il sopralluogo dell’assessore regionali dei Lavori pubblici Roberto Frongia nel centro polifunzionale di Quartucciu, infrastruttura compresa nell’elenco delle incompiute, a cui è seguito un sopralluogo più specifico sui temi di viabilità
Centro polifunzionale: sopralluogo di Frongia


QUARTUCCIU - Si è tenuto ieri mattina (lunedì), il sopralluogo dell’assessore regionali dei Lavori pubblici Roberto Frongia nel centro polifunzionale di Quartucciu, infrastruttura compresa nell’elenco delle incompiute, a cui è seguito un sopralluogo più specifico sui temi di viabilità. «Visitando il complesso culturale di Quartucciu, che comprende il polo museale e la biblioteca, non si fatica a comprendere come il completamento dell’opera comporterebbe evidenti vantaggi di carattere culturale e sociale»¸ spiega Frongia.

«È proprio alla luce dell’importanza che questa infrastruttura riveste per il Comune che è necessario accelerare quanto più possibile quei lavori di adeguamento e completamento, oggi fermi. Abbiamo il dovere di assicurare la riqualifica delle zone urbane e l’integrazione delle infrastrutture con i territori», ha spiegato l'esponente della Giunta Solinas.

Proprio alla luce della necessità di riqualificare le zone, anche e soprattutto attraverso le vie di collegamento, l’assessore ha evidenziato l’urgenza di migliorare la viabilità tra la Strada statale 554 e Viale Marconi, alleggerendo anche il traffico dentro il Comune. «L’obiettivo è sempre quello di accelerare i tempi per restituire alle comunità infrastrutture strategiche, abbiamo necessità urgente di vedere colmare quel gap infrastrutturale che ci divide dal resto del Paese, non ultimo quello legato alle infrastrutture stradali»¸ ha concluso Roberto Frongia.

Nella foto: l'assessore regionale Roberto Frongia
Commenti
19:05
«Le infrastrutture sono un argomento troppo serio per essere lasciato in mano ai burocrati o a questo governo» sottolineano in una nota i coordinatori locali di Fratelli d´Italia Alghero
17/1/2020
Ricorso ai giudici amministrativi contro il diniego del Ministero per i beni e le attività culturali sul progetto di completamento della strada Sassari-Alghero. La Regione sceglie di affiancare al confronto politico anche quello giudiziario, per difendere un´opera considerata strategicamente fondamentale
16/1/2020
«La quattro corsie si deve fare, perché diversamente saremmo di fronte ad una delle più clamorose sconfitte della politica isolana e dei suoi esponenti, che finirebbero per per perdere l’ultimo barlume di credibilit໸ dichiara il capogruppo dei Riformatori sardi nel Consiglio comunale di Alghero Alberto Bamonti
16/1/2020
Sulla quattro corsie serve una nuova mobilitazione popolare e istituzionale. Questa volta, però, unitaria: nessuno si tiri indietro, come in passato. Qui c’è in gioco lo sviluppo del nostro territorio e nessuno può permettersi di non usare il buon senso e di utilizzare invece pretesti come i dati di traffico insufficienti, già smentiti dall’Anas, o il Ppr, entrato in vigore successivamente alla progettazione della Alghero-Sassari, come la stessa Regione e perfino il Ministero delle Infrastrutture e lo stesso Mibact, non più tardi di un anno fa, hanno ribadito
16/1/2020
Ora che i tecnici del Mibact ribadiscono la loro contrarietà al fatto che l´arteria venga ultimata a 4 corsie attendiamo di capire se, davanti a questa vertenza di importanza vitale per il futuro del nostro territorio, il sindaco vorrà, finalmente, far sentire la sua voce in rappresentanza della nostra città
16/1/2020
Per i prossimi giorni, promuoverò la convocazione dei Consigli comunali di Alghero, Sassari e dei Comuni del territorio, aperte alla partecipazione dei rappresentanti della Regione autonoma della Sardegna e dei parlamentari sardi per invitando all’unità l’intera classe politica sarda intorno ad un problema che riguarda non solo il nostro territorio ma tutta la Sardegna
16/1/2020
Il Comune chiede al Ministero dell´Interno contributi per la progettazione di lavori di manutenzione straordinaria sul Rio Giuncheddu, sul Ponte Rosello e sul Viadotto Don Sturzo, per un totale di 527.720euro
16/1/2020
Ora, nonostante il parere favorevole da parte della Regione Sardegna e dei Lavori pubblici, una nuova battuta d´arresto e un’altra occasione mancata, con il serio rischio di trasformarsi in un’eterna incompiuta, per la realizzazione di un´arteria importante per tutti i collegamenti, ad esempio per l´aeroporto, ma fondamentale per lo sviluppo di tutto il territorio
© 2000-2020 Mediatica sas