Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziealgheroPoliticaAmministrazione › Consiglio il 26: in aula al massimo fino alle 22
Cor 23 settembre 2019
Lelle Salvatore convoca il Consiglio comunale di Alghero per le giornate di giovedì 26, ed in prosecuzione lunedì 30 settembre. Per espressa disposizione del Presidente del Consiglio le sedute avranno termine inderogabilmente entro le ore 22.30
Consiglio il 26: in aula al massimo fino alle 22


ALGHERO - C'è l'interrogazione sull'aggiornamento del Piano per la Protezione civile, l'approvazione dei verbali delle sedute pregresse ed il Bilancio consolidato per l'esercizio finanziario 2018. Poi il nuovo programma triennale delle opere pubbliche per il triennio 2019-2021 e l'atto che autorizza il dirigente competente alla cessione dell'area di proprietà comunale a favore del Ministero dell'Interno, dipartimento dei Vigili del Fuoco, per la realizzazione della nuova sede del distaccamento algherese, già ceduta in diritto di superficie lo scorso anno.

Si discuterà poi delle mozioni sull'attuazione dei progetti territoriali (Esposito e più) e sulle problematiche del comparto pesca (Piras O. e più). Per finire con l'ordine del giorno sul servizio di approvvigionamento mendiate autobotte comunale presentato dal Movimento 5 Stelle. Lelle Salvatore convoca il Consiglio comunale di Alghero (in prima convocazione) per le giornate di giovedì 26, ed in prosecuzione lunedì 30 settembre.

Per espressa disposizione del Presidente del Consiglio comunale, tutte le sedute avranno termine inderogabilmente entro le ore 22.30. L'orario entro il quale dovranno concludersi le riunioni del Consiglio è addirittura inserito nella convocazione inviata ai consiglieri (l'inizio dei lavori è fissato per le ore 18). Si tratta certamente di una novità per la massima assise algherese che più di una volta, e non sempre su dibattimenti troppo importanti, ha terminato i propri lavori ben oltre l'orario stabilito da Salvatore per il nuovo corso.

Foto d'archivio
Commenti
11:14
Numerosi i temi di disagio a Sa Segada. Dal più importante provvedimento che si attende nell´agro, il piano di valorizzazione delle aree di bonifica, alla mancata manutenzione del verde, al problema dei beni demaniali, ai trasporti, alla necessità di creare spazi per la socializzazione
17/11/2019
In programma in Sardegna l’incontro delle amministrazioni di Fiorano Modenese e Maranello, con quelle sassaresi di Bultei, Burgos, Ittireddu e Ozieri che 30 anni fa hanno sottoscritto un patto di gemellaggio
© 2000-2019 Mediatica sas