Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziesassariSportBasket › Città di Oristano: Dinamo ko in finale
A.B. 8 settembre 2019
La prima edizione del torneo disputato sul parquet del Palasport Sa Rodia è andato all´Happy Casa Brindisi, che in finale ha superato il Banco di Sardegna Sassari per 90-87. Terzo posto per gli svizzeri della Sam Massagno, 80-78 nella finalina sugli estoni della Tartu University
Città di Oristano: Dinamo ko in finale


SASSARI - La prima edizione del “Torneo Città di Oristano-Trofeo Città di Eleonora”, disputato sul parquet del Palasport Sa Rodia, è andato all'Happy Casa Brindisi, che in finale ha superato il Banco di Sardegna Dinamo Sassari per 90-87. Terzo posto per gli svizzeri della Sam Massagno, 80-78 nella finalina sugli estoni della Tartu University. Davanti ad oltre 2500 spettatori, coach Gianmarco Pozzecco ha dovuto fare a meno di Michele Vitali e Dyshawn Pierre, a riposo precauzionale. I sassaresi sono scesi in campo con la maglia “special edition” dedicata alla manifestazione “Autunno in Barbagia”, nella versione celeste.

Starting five della semifinale confermato, con Bucarelli a sostituire Vitali. Evans e Jerrells firmano i primi punti sassaresi, Brindisi è però più precisa al tiro nei primi minuti di gioco e dopo 4’ è 4-12 Happy Casa. La coppia Evans-Jerrells guida l’attacco, scossa immediata e parziale di 10-0: 14-12 al 6’. Bilan sale in cattedra e strappa applausi (7punti), la Dinamo lavora bene a rimbalzo, Vitucci è costretto a chiamare timeout sul 20-15 dopo 8’. Thompson riequilibra il match, rotazioni per Pozzecco, il Banco spreca l’ultimo possesso, la prima frazione si chiude sul 21-20. Brindisi rimette la testa avanti con determinazione, pesano le nove palle perse nei primi 14', Bilan lavora d’esperienza, il Poz gioca la carta Devecchi per risistemare la difesa: 27-30. Antisportivo su Jerrells, si accende “The Shot”, 36-31 a 5' dall’intervallo. Maganza sul parquet, è una bella Dinamo, i pugliesi si riportano a contatto, ma le bombe di capitan Devecchi ed un super Jerrells (19punti, 7/10 al tiro) infiammano il pubblico e mandano tutti negli spogliatoi sul 52-42.

Al rientro dall'intervallo lungo, subito 0-6 ospite e la panchina Dinamo chiama timeout. Bilan tiene vivo l’attacco ogni volta che Brindisi si riporta sotto, le palle perse sono tante, Pozzecco ruota i suoi uomini, il match torna in equilibrio (61-60 al 27’). Spissu e compagni trovano punti a cronometro fermo e costruiscono il break, Vitucci espulso per doppio tecnico, tripla di Thompson sulla sirena: dopo 30’, il Banco conduce 71-65. Attacchi bloccati nei primi minuti, ci pensa Bilan, che schiaccia il +8, Banks si carica la squadra sulle spalle, solo due lunghezze di vantaggio, timeout Dinamo (73-71). Tecnico per proteste a Spissu, Brown dalla lunetta firma parità e sorpasso, parziale pugliese di 2-9. L’Happy Casa di rabbia si porta sul 75-80 a 4’ dal termine e costringe Poz ad un nuovo timeout. Ancora Banks per provare ad abbattere le certezze del Banco, Bilan domina sotto canestro, 7 i punti da recuperare. Brown risponde all’errore di Evans, Bilan e Jerrells costruiscono il -3 (84-87). Evans si fa perdonare con un 2/2 a 23” dalla sirena, che vale l’87-88. Bilan esce per 5falli, liberi di Stone, il tiro di Gentile si spegne sul ferro e Brindisi conquista il trofeo.

BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI-HAPPY CASA BRINDISI 87-90:
BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI: Spissu 6, Bilan 27, Bucarelli 1, Devecchi 6, Sorokas 3, Evans 17, Magro 2, Pierre ne, Gentile 2, Maganza, Vitali ne, Jerrells 23. Coach Gianmarco Pozzecco.
HAPPY CASA BRINDISI: Banks 13, Brown 15, Martin 8, Zanelli 9, Iannuzzi, Gaspardo 7, Campogrande 2, Thompson 14, Cattapan ne, Stone 12, Ikangi 10. Coach Francesco Vitucci.
ARBITRI: Denny Borgioni, Manuel Attard e Marco Rudellat.
PARZIALI: 21-20, 52-42, 71-65.

TARTU UNIVERSITY-SAM MASSAGNO 78-80:
TARTU UNIVERSITY: Aav, Saar, Eelmae 10, Vene, Kivi 6, Hermet 11, Drungilas 29, Parrol ne, Vasiliauskas 12, Valge 8, Saal, Jurgenstein, Suurorg 2. Coach Vene Priit.
SAM MASSAGNO: Kelly, Martino 2, Miljanic 8, Aw 18, Veri ne, Andjelkovic, Gruninger 6, Mausli ne, Mladjan 36, Slokar 10.
ARBITRI: Maurizio Biggi, Alberto Morassutti e Dario Morelli.
PARZIALI: 24-19, 36-38, 55-58.
Commenti
18/9/2019
Dopo il periodo da aggregato nel precampionato, l’ala lituana Paulius Sorokas vestirà la canotta del Banco di Sardegna Sassari per la stagione 2019/20, rinforzando il gruppo biancoblu utile per le sfide europee
© 2000-2019 Mediatica sas