Skin ADV
Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter
Cagliari OgginotiziecagliariSpettacoloTeatro › Teatro: Baingiu senza fiato a Roma
Red 27 aprile 2019
Domani sera, nuovo appuntamento nella Penisola per Pierpaolo Baingiu, protagonista al Teatro Euclide, in Piazza Euclide 34/a, con il suo monologo satirico, che racconta una vita in compagnia della fibrosi cistica
Teatro: Baingiu senza fiato a Roma


CAGLIARI - “Senza Fiato/Una risata vi seppellirà. A me la fibrosi cistica. (Forse)”, il monologo satirico scritto ed interpretato da Pierpaolo Baingiu, nella mise en scène del Teatro del Segno, per la regia di Stefano Ledda, sbarca a Roma: la pièce, che affronta con ironia e leggerezza le piccole e grandi catastrofi, le complicazioni e gli inconvenienti di un'esistenza contrassegnata dalla ingombrante “presenza” della malattia, è in cartellone domani, domenica 28 aprile, alle 18, al Teatro Euclide, in Piazza Euclide 34/a, ospite dell’associazione “La magia di un respiro”, che si occupa di sensibilizzare, informare ed offrire supporto alle persone colpite da fibrosi cistica. Senza fiato è un viaggio nell'universo, sconosciuto ai più, della malattia genetica ereditaria, caratterizzata da alterazioni del gene “Cftr-Cystic fibrosis transmembrane regulator”, che determina la produzione dell'omonima proteina, tra sintomi e cure, stralci di normalità ed amore per la vita.

Sotto i riflettori, con il protagonista, il sassofonista Luciano Sezzi, che disegnerà la colonna sonora, e l'attore Stefano Ledda, che interpreterà alcuni frammenti lirici “a tema”, da “Ti auguro tempo” di Elli Michler (che riassume la condizione peculiare dei malati di fibrosi, la cui esistenza si misura su un metro diverso, come se le ore per loro passassero più velocemente) a “Non è mai un addio” e, appunto, Senza fiato, del poeta romagnolo Guido Passini, recentemente scomparso, figura simbolo nella lotta contro la rara patologia, e nell'impegno nel dar voce (attraverso i linguaggi dell'arte) ai malati ed alle loro famiglie. Diario di una vita, davvero, senza respiro, il racconto in chiave autobiografica e decisamente (auto)ironica ricostruisce le fasi della scoperta e della lunga ed estenuante lotta contro la patologia che si manifesta fin dalla prima infanzia, con sintomi la cui forma e definizione, e crudeltà, variano nei singoli casi, ma con esito inevitabilmente fatale.

Intrigante “monologo satirico” sulle sfaccettature di una malattia complessa, Senza Fiato, diventato un vero e proprio spettacolo prodotto dalla compagnia cagliaritana Teatro del Segno, con la regia di Ledda. «Sono convinto che in questo nostro tempo fare teatro sia utile e necessario, e il linguaggio teatrale riesca a comunicare in maniera efficace ciò che è difficile esprimere altrimenti - spiega il direttore artistico del Teatro del Segno - e la realtà della vita di Pierpaolo, il suo modo diretto e ironico di raccontarla, mi hanno fatto scoprire un mondo che ignoravo. Penso a come lui utilizza l'esempio della cannuccia per spiegare la sua difficoltà nel respirare, un esempio molto efficace e preciso, che acquista senso mentre lo dice, se lo guardi mentre lo dice capisci improvvisamente e hai l'esatta percezione di quel che succede. E' già teatro».

Nella foto: Pierpaolo Baingiu
Commenti
21:11
Entra nel vivo la 17esima edizione del festival multidisciplinare organizzato dal Teatro del sale di Cagliari, che propone appuntamento da domani a domenica 1 settembre
© 2000-2019 Mediatica sas